fbpx

Come fare sempre la scelta giusta senza impazzire

13 Luglio 2021
Come fare sempre la scelta giusta senza impazzire
Le 6 domande da porti

Fare delle scelte (anche importanti) è all’ordine del giorno. Eppure, è ancora qualcosa che riesce difficile a molti di noi. Ogni volta che c’è da prendere una decisione, piccola o grande che sia, non sono poche le persone che riflettono con attenzione sui pro e i contro, soppesano ogni possibile conseguenza che questa o quell’altra scelta comporterebbe e finiscono sempre a rimuginare a lungo sul da farsi. Insomma, un vero incubo.

Sono sincera, anche io per molto tempo ho fatto parte del club degli indecisi. Tuttavia, più faticavo a trovare la scelta giusta da fare, più l’Universo sembrava volermi mettere alla prova, mettendomi a fare scelte ogni volta più importanti. Finché qualche tempo fa mi ha colpito: Ma chi è che decide se una scelta è giusta o sbagliata? Quali sono i criteri per valutare se qualcosa è giusto per la propria vita?

In realtà non è possibile definire a priori, con assoluta certezza, quale sia la scelta che si rivelerà essere più giusta per noi, poiché il futuro non è possibile prevederlo e siamo noi a co-creare la nostra realtà. Con le domande di coaching che trovi in questo articolo, però, potrai ottenere maggiore chiarezza per fare delle scelte consapevoli (o aiutare le tue clienti a farlo). Senza perderci la testa. Resta con me.


Diventa responsabile delle tue scelte

Fammi indovinare. Forse, di fronte a delle scelte difficili hai desiderato spegnere il cervello e lasciare agli altri il potere di decidere per te. Magari perché, “furbamente”, hai pensato che così facendo avresti avuto qualcun altro da incolpare se la scelta si fosse rivelata “sbagliata”. Beccata?

Non fa una piega. Quando non sei tu a decidere, puoi puntare il dito contro i tuoi genitori che ti hanno “obbligato” a essere in un certo modo, che ti hanno “costretto” a seguire una certa via. Puoi dare la colpa alle persone che ti circondano e limitarti a incolpare loro per la mancanza di opportunità. O ancora, puoi vedere la causa del tuo malcontento nel destino o nella malasorte, nella convinzione che ci sia poco da fare perché la sfortuna ti perseguita.

Pensaci un attimo, però. Che cosa succederebbe se, invece, decidessi di rivendicare il tuo potere personale e diventare l’unica responsabile delle tue scelte? Che cosa accadrebbe se finalmente accettassi il fatto che la tua vita di oggi dipende dalle decisioni che tu stessa hai preso fino ad ora, e dalle piccole e grandi decisioni che prendi quotidianamente?

Come spiego nel per-corso Forgia il tuo destino (di cui puoi avere un assaggio qui), la parola “responsabilità” è formata, in inglese, da response (risposta) e ability (abilità), vale a dire la “abilità di rispondere”. A cosa? Alla vita! Infatti, nel momento in cui diventi responsabile per le tue scelte è questo che accade: ti concedi finalmente la possibilità di intervenire pro-attivamente alla creazione della vita che desideri.

Forse all’inizio potrebbe farti paura, soprattutto se hai sempre preferito delegare ad altri le tue decisioni. Sappi però che avere paura è normale. Essa non è altro che un segnale, una spia d’allarme che si attiva quando vuole comunicarci un’informazione, un messaggio importante per noi. Sta a te decidere (a proposito di scelte…) se e come accedere a ciò che ha da dirti davvero, facendoti aiutare da questo metodo.

Scelta giusta o sbagliata?

Per contrastare la paura di fare la scelta sbagliata, immagina per un momento di vivere in una realtà in cui non esiste né il concetto di “giusto” né di “sbagliato”. Se le decisioni che prendessi fossero “semplicemente” delle opportunità per crescere e imparare, come ti sentiresti? Meglio, no?

Se limiti le tue scelte solo a ciò che sembra possibile o ragionevole, ti disconnetti da quello che vuoi davvero e ciò che ne rimane è un compromesso.

Robert Fritz

Effettivamente, una scelta che oggi può sembrare sbagliata, in seguito potrebbe rivelarsi giusta. Una scelta che oggi può sembrare perfetta, potrebbe essere considerata diversamente in un momento futuro. Non è possibile prevederlo. È solo vivendo, giorno dopo giorno, che possiamo scoprirlo, entrando sempre più in contatto con noi stesse e ciò che desideriamo davvero.

Puoi quindi allenare il tuo intuito, la tua bussola interiore, e imparare ad ascoltare ciò che ti dice, per compiere le scelte che senti più giuste, sperimentando tutte le possibili conseguenze e vivendole con accettazione e fiducia nel tuo percorso. Intanto, più ti ostini a voler fare LA scelta giusta in assoluto, più ti sentirai sotto pressione e con la paura di sbagliare.

Dalla scelta giusta alla scelta consapevole

Invece di focalizzarti sulla scelta giusta, decidi di fare delle scelte più consapevoli, più sentite e allineate a ciò che desideri nel profondo, anche nel tuo quotidiano. Per farlo, puoi porti le seguenti domande di coaching:

1. Che cosa cambierebbe se ora decidessi di fare diversamente?

Una domanda semplice come questa può aprirti a nuovi scenari che non avevi ancora considerato. Questi nuovi scenari potrebbero incoraggiarti a fare una scelta diversa, oppure potrebbero rafforzare la tua decisione.

2. Quale prezzo sto pagando nell’evitare di fare una scelta?

Il fatto di non scegliere è anch’essa una scelta a tutti gli effetti. Anche se pensi che sia più sicuro non sbilanciarti, quali sono le conseguenze reali del tuo temporeggiare? Quali sono le occasioni che stai perdendo?

3. Se non ci fosse il rischio di fare la scelta sbagliata, che cosa sceglierei ora?

Questa è una domanda molto potente che ti consente di aprirti a nuove possibilità e di fare chiarezza su ciò che desideri davvero, senza provare paura.

4. Quali sarebbero le reali conseguenze se scegliessi Y invece di X?

Se identifichi con oggettività quali sono le reali conseguenze nel caso tutto andasse per il peggio, puoi renderti conto che in fondo non sarebbe così disastroso e che tornare allo status quo attuale non sarebbe poi così difficile.

5. Chi scelgo di essere mentre prendo questa decisione?

Le scelte che compi hanno un impatto sulla tua vita e anche sulla storia di chi sei. Chi decidi di essere oggi nel fare questa scelta?

6. Che cosa posso fare per prendermi la mia responsabilità? Qual è un piccolo passo che posso compiere per andare nella direzione di ciò che è davvero utile per me?

Potresti rimanere molto sorpresa dal tuo potere personale e da quante cose potrebbero essere diverse, nel momento in cui accetti pienamente la tua abilità di rispondere e di decidere per la tua vita. Poiché, alla fine dei conti, non esistono scelte giuste o sbagliate, ma semplicemente scelte che, se fatte consapevolmente, istante dopo istante, possono costruire la vita dei tuoi sogni.


Stai ancora tentennando riguardo LUNA Scuola di Coaching per l’Anima? Spero che le domande sopra ti possano portare chiarezza, perché lo sconto scade a mezzanotte e sono rimasti soltanto 2 posti. Affrettati!

E se sei curiosa di sapere cosa ne pensa chi ha già frequentato la scuola, dai un’occhiata qui e scopri cosa dicono le partecipanti della loro splendida esperienza!